Famiglia, infanzia e adolescenza

Una firma per il congedo di paternità obbligatorio

Alla fine del 2018 scade la sperimentazione del congedo obbligatorio di paternità. Si tratta di una delle misure più efficaci per promuovere la condivisione delle responsabilità familiari tra madri e padri, su cui il nostro paese è in netto ritardo. Un gruppo di esperti chiede che la misura sia resa strutturale e aumentata a 10 giorni nei primi 5 mesi di vita dei neonati. Chi lo desidera, può firmare qui la petizione online. Per un approfondimento, è disponibile qui l’articolo su Percorsi di SecondoWelfare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.