Politiche e governo del welfare

Una terza guerra mondiale?

Il bilancio demografico del 2020 pubblicato da Istat presenta uno straordinario incremento del numero di decessi: nel corso dell’anno si sono contati ben 746 mila morti – 112 mila in più rispetto al 2019 – e si valuta che, a fronte dei circa 76 mila casi che il Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata dell’Istituto Superiore di Sanità ha attribuito direttamente al Covid-19, si siano verificati 99 mila decessi aggiuntivi. Un surplus calcolato con riferimento a quanto si sarebbe osservato in base ai livelli di sopravvivenza, ovviamente liberi dall’effetto della pandemia, relativi all’anno 2019. Leggi la nota del presidente Gian Carlo Blangiardo pubblicata il 31 maggio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.