Tag “pianificazione nazionale”

Migrazioni

Integrare i rifugiati: il primo Piano nazionale, e poi?

Il 26 settembre scorso è stato varato dal Viminale il primo Piano nazionale d’integrazione dei titolari di protezione internazionale. Ed è stato un coro di consensi circa la sua necessità, i suoi contenuti, lo scenario che delinea. L’obiettivo principale del Piano è la promozione della convivenza tra rifugiati e cittadini italiani nel rispetto dei valori costituzionali. Il documento descrive i percorsi di inclusione sociale auspicabili e le priorità programmatiche al fine di garantire l’integrazione dei richiedenti protezione internazionale. Si tratta veramente di uno strumento esaustivo? Quali sono le prospettive e i nodi critici? Leggi >

Istituzioni e governance

Il trend dei finanziamenti nazionali per le politiche sociali

Lo pubblica la Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome (settore sanità e politiche sociali) nel sito della Conferenza, con lo scopo di monitorare nel tempo l’andamento delle risorse nazionali destinate al welfare sociale. La descrizione del monitoraggio  è nel numero 3239 – giovedì 28 settembre 2017 della rivista on line Regioni.it (curata dalla Conferenza), e le allegate tabelle che descrivono il trend delle risorse dal al 2017 sono scaricabili qui in Pdf.

Istituzioni e governance

Indicatori Istat sullo sviluppo delle aree territoriali

Il 20 di ogni mese (agosto escluso) viene aggiornata sul sito dell’Istat la “Banca dati indicatori territoriali per le politiche di sviluppo”, che presenta 316 indicatori a livello regionale e sub regionale, per tema ed aree obiettivo delle politiche di sviluppo. Un flag “new” esposto accanto ai singoli file segnala dove sono state inserite nuove osservazioni. Molti dati riguardano scenari e problemi connessi alle politiche di welfare, e dunque questo data base può essere un utile strumento sul tema. Link per accedere alla banca dati.

Merita ricordare che la legge n. 163/2016 di riforma del bilancio dello Stato ha previsto il vincolo di introdurre gli indicatori di benessere equo e sostenibile (BES) nelle leggi di bilancio dello Stato, per impegnare il governo a considerare le dimensioni del benessere accanto a quelle più strettamente economiche nella valutazione delle politiche pubbliche. Si tratta di indicatori diversi da quelli citati al precedente paragrafo, curati sempre dall’Istat, tramite il “Comitato per gli indicatori di benessere equo e sostenibile”, presieduto dal Ministro dell’Economia.

Istituzioni e governance

Il Piano per lo sviluppo dell’informatica nella Pubblica Amministrazione

Il primo giugno 2017 il presidente del Consiglio ha firmato il Piano triennale per l’informatica nella Pubblica amministrazione (il cui testo è scaricabile QUI) , predisposto dall’Agenzia per l’Italia Digitale e dal Team per la Trasformazione Digitale, mirato a fornire indirizzi strategici a tutte la Pubbliche amministrazioni per sostenerle nel processo di trasformazione digitale. Il Piano ha un suo sito dedicato e individua per il triennio 2017-2019 gli obiettivi e le linee operative di sviluppo dell’informatica pubblica. Sono inclusi anche obiettivi importanti per il welfare, come lo sviluppo dell’Anagrafe Nazionale dei residenti, il Fascicolo Sanitario Elettronico, la messa a disposizione delle basi dati di interesse generale.